Superbonus, nuovo step intermedio il 30 settembre

19 Maggio 2022

Superbonus: è stato prorogato il termine del 30 giugno per l’esecuzione al 30% dei lavori nelle villette unifamiliari.

Le pressioni di associazioni di professionisti e del comparto edile hanno convinto il Governo a prorogare il termine intermedio originario fissato al 30 giugno.

In questo articolo di  Eutekne, si possono trovare ulteriori dettagli sulla misura entrata in vigore il 18 maggio che stabilisce per il Superbonus il nuovo step intermedio al 30 settembre

Boccata d’ossigeno per gli edifici unifamiliari

Slitta quindi di 3 MESI il termine intermedio entro cui realizzare il 30% dei lavori in villette, edifici unifamiliari e unità immobiliari indipendenti e autonome.
Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore lo slittamento riguarderà (presumibilmente) anche il saldo almeno di quel 30% del totale che, nella norma originaria, era previsto che venisse versato dai committenti per le case unifamiliari e le unità autonome entro il 30 giugno 2022.
Quindi, entro il 30 settembre correrà l’obbligo di pagare un Sal ed effettuare lavori pari ad almeno il 30 per cento.
La seconda scedenza, per ora invariata, prevede la chiusura del cantiere entro il prossimo 31 dicembre per poter accedere al superbonus.
Inoltre, il DL 17 maggio 2022 n.50, entrato in vigore il 18 maggio, ha introdotto anche la possibilità di cessione “finale” dei bonus edilizi per le banche a favore dei loro correntisti, che sono anche clienti professionali privati.
Se desiderate maggiori informazioni, chiamate in studio, senza impegno, ai numeri
🔷011- 54.78.04
🔷0173-36.17.14

 

Articoli collegati

ARTICOLI RECENTI

Bonus trasporti, come ottenerlo

Dalla fine di luglio è possibile iscrivere al Registro delle Opposizioni anche i numeri di cellulare e così dire basta alle telefonate moleste

Controlli Superbonus: 47 certificazioni da mostrare

Ecco alcune informazioni utili per chi ha deciso di portare i benefici del Superbonus 110% in detrazione nella dichiarazione dei redditi: l’elenco dei 47 documenti da conservare in caso di controlli.

Caos Superbonus: i rischi per imprese e contribuenti

Il platfond messo a disposizione dal Governo per il superbonus 110% è stato superato di oltre 400 milioni di euro. Ora a rischio le imprese e i contribuenti che, se i lavori non venissero completati, potrebbero dover restituire allo Stato quanto già incassato