Quali e quanti professionisti in un Superbonus?

1 Aprile 2022

Oggi trattiamo di un dubbio frequente sul tema Superbonus: quali e quanti professionisti intervengono in una pratica?

Quali professionisti servono per istruire una pratica di Superbonus? Quanti tecnici occorre coinvolgere? Come districarsi nella foresta di normative? Sono molti i proprietari di casa o gli amministratori di condominio che, scoraggiati dalla burocrazia, non osano avviare l’istruttoria per accedere al Superbonus.

La dottoressa Antonella Roletti, intervenuta in qualità di relatrice in numerosi convegni sul tema, tra cui ad Alba, il 18 febbraio 2021, e a Milano, il 26 marzo 2022, sottolinea: «Occorre innanzitutto individuare un referente per il team di professionisti che dovrà occuparsi del progetto, per coordinare al meglio le diverse fasi di attività».

Quanti tecnici professionisti è necessario coinvolgere in una pratica di Superbonus?

La dottoressa Roletti elenca: «Di solito in un progetto di ristrutturazione che ambisce a ottenere il Superbonus intervengono un progettista, un attestatore Ape, un termotecnico, un direttore dei lavori e un commercialista. A queste figure si aggiungono poi le imprese che assumono gli appalti».

Come individuare le persone giuste?

«Fondamentali sono i requisiti di serietà professionale, competenza e affidabilità», sottolinea la dottoressa Roletti, che conclude: «Le norme sono tante e complesse, il professionista, pertanto, deve essere sempre aggiornato e deve essere organizzato, per poter portare a termine la pratica senza “perdersi” di fronte alle inevitabili procedure da seguire. Quindi, il consiglio che dò sempre agli amministratori di condominio o ai proprietari di case è di fidarsi delle referenze e del curriculum maturato, affidandosi, se possibile, a team consolidati, abituati a gestire insieme numerosi progetti e a interfacciarsi in modo da trovare le soluzioni più efficaci nel minore tempo possibile».

Di quali attività si devono occupare i professionisti coinvolti?

Come si diceva, in una pratica di Superbonus le diverse figure professionali saranno chiamate a svolgere differenti attività, suddivise in due macroaree: tecnica e finanziaria.

Afferiscono all’area tecnica:

  • Verifica regolarità edilizia urbanistica catastale
  • Attestazione APE – PRE e POST intervento
  • Asseverazione congruenza costi massimi unitari
  • Asseverazione rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti

Invece, sul fronte finanziario le attività sono:

  • Cessione del credito
  • Sconto in fattura
  • Detrazione fiscale
  • Finanziamento ponte prima della cessione del credito
  • Conversione del finanziamento ponte in un mutuo a medio lungo termine

Volete sapere se la vostra casa o il vostro condominio ha i requisiti per accedere? CLICCATE QUI

Avete bisogno di altre informazioni?

Chiamateci in studio, senza impegno, ai numeri 011-54.78.04, 0173-36.17.14

Articoli collegati

ARTICOLI RECENTI

Bonus trasporti, come ottenerlo

Dalla fine di luglio è possibile iscrivere al Registro delle Opposizioni anche i numeri di cellulare e così dire basta alle telefonate moleste

Controlli Superbonus: 47 certificazioni da mostrare

Ecco alcune informazioni utili per chi ha deciso di portare i benefici del Superbonus 110% in detrazione nella dichiarazione dei redditi: l’elenco dei 47 documenti da conservare in caso di controlli.

Caos Superbonus: i rischi per imprese e contribuenti

Il platfond messo a disposizione dal Governo per il superbonus 110% è stato superato di oltre 400 milioni di euro. Ora a rischio le imprese e i contribuenti che, se i lavori non venissero completati, potrebbero dover restituire allo Stato quanto già incassato